I Borboni di Napoli al cospetto di due secoli – Giuseppe Buttà

Uno tra i più graffianti rappresentanti della pubblicistica risorgimentale traccia l’epopea della casa regnante delle Due Sicilie

I Borboni di Napoli al cospetto di due secoli vol. I

Ingrandisci copertina

Autore: Giuseppe Buttà
Titolo: I Borboni di Napoli al cospetto
di due secoli – Vol. I [vol. IIvol. III]
Collana: Pillole per la memoria
Isbn: 978-88-96576-13-7
Pagine: 412
Copertina: morbida
Prezzo: 18,00
Isbn ebook: 978-88-96576-26-7
Prezzo ebook: 4,99

I Borboni di Napoli: forse mai nella storia una dinastia è stata oggetto di una simile campagna di discredito. A partire dal Re Lazzarone, per arrivare al Re Bomba e finire al Re Lasagna, il giudizio dei posteri si è ormai uniformato a un’immagine prevalentemente negativa dei sovrani delle Due Sicilie.

Ma non tutti sono sempre stati dello stesso parere: fra questi Giuseppe Buttà, cappellano militare nella campagna contro Garibaldi, reinventatosi storico e pubblicista fra i più accesi filoborbonici del XIX secolo.

I Borboni di Napoli al cospetto di due secoli nasceva con il preciso intento di ribaltare il ritratto a tinte fosche dei regnanti di Napoli. Nel corso dei tre volumi, Buttà abbraccia 120 anni di storia del Meridione da un punto di vista appassionato e ricco di spunti inediti di riflessione.

Dalla prefazione:

Bisogna in ogni caso sottolineare l’assoluta parzialità dell’autore. E però proprio in questo l’opera trova il suo interesse: messi di fronte per anni solo ed esclusivamente a una parzialità di tipo opposto, leggere le parole di un apologeta, anziché di un censore, dei Borboni di Napoli è un utile sforzo per cercare di riequilibrare il nostro giudizio storico. Nel suo dipingere i Borboni non già come dei diavoli partoriti da madre terra, ma come quasi angeli inviati da Dio a reggere la Giustizia, Buttà in ogni caso ci suggerisce delle possibili chiavi di lettura alternative, le quali, se scrostate dalla patina di partigianeria dello scrittore messinese, possono condurci a comprendere alcune scomode verità.

LEGGI L’INTERA PREFAZIONE


Giuseppe Buttà (1826-1886) siciliano di Naso (Messina), fu cappellano militare del 9° Cacciatori dell’Esercito del Regno delle Due Sicilie. Dopo l’unità d’Italia andò in esilio a Roma, dove intraprese la carriera di scrittore. Fra le sue opere: Un viaggio da Boccadifalco a Gaeta e il romanzo Edoardo e Rosolina o le conseguenze del 1861.

Dello stesso autore presso le Edizioni Trabant:
– Edoardo e Rosolina o le conseguenze del 1861
– Un viaggio da Boccadifalco a Gaeta


Copia cartacea vol. I  € 18,00
Acquista su Amazon.it
Ebook per Kindle vol. I  € 4,99
Acquista sul Kindle Store
I Borboni di Napoli al cospetto di due secoli vol. I